Google Safe Browsing per 3 mliliardi di dispositivi

Lo strumento mette in guardia gli internauti dai siti pericolosi

ROMA - Il programma "Safe Browsing" di Google, un software che protegge le persone dalle minacce informatiche mentre navigano sul web, fa scudo a tre miliardi di dispositivi tra computer e smartphone. Lo rende noto la compagnia di Mountain View, che nel maggio 2016 aveva annunciato il traguardo dei due miliardi di dispositivi.

Lanciato nel 2007, il "Safe Browsing" avverte gli internauti se provano a collegarsi a siti web pericolosi. Si tratta di siti che potrebbero installare software dannosi all'insaputa dell'utente, ad esempio, o che si spacciano per portali di società note come una banca, allo scopo di sottrarre informazioni riservate. In questi casi, Google mostra degli avvisi che mettono in guardia i naviganti.

Lo strumento protegge chi si collega al web attraverso il browser Chrome, usa la posta di Gmail e scarica applicazioni su smartphone e tablet Android. Ma non solo. Google sottolinea infatti che il "Safe Browsing" si estende anche a prodotti di altre aziende, come i browser Safari di Apple e Firefox di Mozilla, nonché ad applicazioni come Snapchat, dove vengono analizzati i link condivisi dagli utenti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA