Amazon 'sbarca' a Ny, apre la prima libreria 'fisica'

Si basa su dati raccolti online. Titolo in Borsa record 999 dlr

NEW YORK - Amazon sbarca a New York e sceglie il Time Warner Center, a due passi da Central Park e da una delle Trump Tower, per la sua prima libreria newyorkese. Una scelta non causale che la colloca nel 'cuore' dell'industria editoriale e lontano dalle poche e famose librerie, come The Strand a Union Square, sopravvissute al ciclone degli ebook e della stessa Amazon.

Amazon Books, al terzo piano del Time Warner Center, e' a distanza ravvicinata dalla Penguin Random House, da Simon & Schuster e da Hachette. Una vicinanza che sembra raffigurare due diverse ere dell'industria dei libri: da una parte la tradizione con i tre colossi editoriali, e dall'altra l'innovazione. E la libreria di Amazon e' proprio questo: i 'Bestseller' vanno in soffitta e lasciano il posto ai libri che hanno ricevuto rating elevati dai lettori, ovvero un punteggio superiore a 4,8 su Amazon.com.

La libreria di Jeff Bezos si basa proprio sui 20 anni di dati raccolti su Amazon.com nell'organizzare i libri in vendita, offrendo ai clienti un'esperienza tutta nuova. I libri sono tutti senza prezzo: per conoscerlo si puo' usare l'app Amazon sul proprio cellulare o andare a uno degli scanner elettronici presenti nel negozio. Il pagamento e' rigorosamente senza contanti. Nella libreria poche sedie e sgabelli, ma ampio spazio ai prodotti per la casa, da Kindle a Echo.

Nei programmi di Amazon c'e' l'apertura di una seconda libreria a New York in estate, vicino all'Empire State Building. Non si tratta dei primi esperimenti di Bezos con i negozi 'tradizionali': altri sono infatti allo studio in casa Amazon per gli alimentari in modo da consentire al colosso anche di sostituirsi del tutto ai supermercati.

E cosi' mentre a New York apre alla libreria, a Seattle aprono due 'chioschi' per ritirare gli alimentari acquistati online, in quello che e' l'ennesimo tentativo di Amaozn di aggredire il mercato da 800 miliardi di dollari degli alimentari.

Iniziano intanto a tremare anche le farmacie: Amazon ha chiesto negli Stati Uniti la licenza per vendere anche prodotti farmaceutici. Amazon continua cosi' a crescere dopo 20 anni, cercando di conquistare nuovi mercati. Venti anni durante i quali ha rivoluzionato le modalita' dello shopping, mandando in pensione quello fisico, e si e' affermata come quarta azienda per capitalizzazione di mercato nello S&P 500, con un valore che e' il doppio di quello di Wal-Mart. Una corsa al rialzo chiara: un investimento da 10.000 dollari in Amazon 20 anni fa, vale ora 4,9 milioni di dollari, con i titoli del colosso guidato da Jeff Bezos passati da 2 a un passo dai 1.000 dollari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA