In Germania rischio multe per post con parole d'odio e bufale diffamatorie

Proposta ministro Giustizia, social devono cancellarli entro 24 ore

Il ministro della Giustizia Heiko Maas (Spd) ha intenzione di proporre una legge che sanzioni con multe fino a 50 milioni di euro i social media che non rimuovono entro 24 ore dalla segnalazione contenuti illegali come parole d'odio o fakenews diffamatorie.

Il progetto, presentato a Berlino dallo stesso Maas, costituisce un ulteriore passo nel tentativo della Germania di imporre una legge restrittiva per contrastare i messaggi d'odio diffusi via internet.

Le aziende del settore hanno fatto passi in avanti, ha aggiunto Maas, ma non basta: il ministro ha dato loro tempo fino alla fine di questo mese per migliorare nel frattempo le misure di contrasto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA