Social media prima fonte notizie per ragazzi, superano tv

E' la prima volta, studio su 26 paesi, Italia indietro

I social network superano per la prima volta la tv come fonte di notizie per i più giovani. Il trend è certificato dall'indagine annuale dell'Istituto Reuters di Studi sul giornalismo, supportato da enti di ricerca e compagnie come Google e Bbc, condotta da YouGov su 50 mila persone di 26 Paesi di tutto il mondo, tra cui l'Italia.

Dal rapporto emerge che la metà degli utenti di internet interpellati usa social come Facebook o Twitter per accedere alle notizie (51%), e lo fa per lo più tramite dispositivi mobili. Dei giovani tra 18 e 24 anni il 28% si affida ai social per le news e solo il 24% alla tv. In testa alle "fonti" c'è Facebook, seguito da YouTube, Twitter e WhatsApp.

La tendenza non è ancora pienamente evidente in Italia dove, spiegano gli analisti, a causa di uno dei minori tassi di penetrazione di internet rispetto al resto d'Europa la televisione, per l'informazione, esercita ancora un ruolo dominante nonostante web e smartphone siano in crescita. Qui la parte del rapporto che parla del nostro paese da cui si evince che l'ANSA è il terzo sito italiano per utilizzo settimanale e come fonte di notizie su Internet nel Paese.

A livello globale emerge che i social network come fonte di notizie sono più importanti non solo per i giovani ma anche per le donne. Quanto ai dispositivi di accesso l'uso degli smartphone è decisamente aumentato, raggiungendo la metà del campione (53%), mentre l'utilizzo dei computer collassa e la crescita dei tablet è piatta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA