Renzi spopola su Twitter, Merkel su Fb

Indagine, Rajoy campione di cinguettii, Tsipras guarda a estero

Matteo Renzi è, tra i premier europei, re incontrastato su Twitter, mentre la cancelliera Angela Merkel, che un account su Twitter nemmeno ce l'ha, vince su Facebook. Lo spagnolo Mariano Rajoy è il più assiduo cinguettatore; il britannico David Cameron il più prolifico su Facebook. E ancora, se il premier greco Alexis Tsipras è l'unico ad avere account dedicati al pubblico estero, il francese Francois Hollande risulta essere il più istituzionale. Ad analizzare il rapporto dei sei premier europei con i social è un'indagine realizzata da Doing e presentata stamani alla Camera.

In base ai dati, relativi al 2015, Renzi l'anno scorso è stato il politico che ha visto la crescita maggiore dei propri follower su Twitter (+659.818, seguito da Hollande a + 587.247, Rajoy a +409.439, Cameron a +353.394 e Tsipras a +234.986). Il premier italiano è anche il leader che ne ha il numero maggiore in assoluto (2.177.652 al 31 dicembre 2015 2.288.301 al momento), e quello che risponde di più ai follower.

Merkel vanta il maggior numero di like alla pagina Facebook - pur essendo la leader che pubblica meno - e ha la maggiore crescita di fan nel 2015. Tsipras, sebbene sia uno dei leader che ha meno fan/follower, è il più coinvolgente, ottenendo proporzionalmente il maggior numero di interazioni ai propri post. Rajoy, invece, nel 2015 ha twittato da solo più del doppio di tutti gli altri leader messi insieme.

Hollande, che in occasione degli attentati di novembre ha guadagnato oltre 100mila follower in un mese, usa quasi unicamente status di testo, senza contenuti multimediali.

Cameron è il politico più internazionale: riceve interazioni da più parti del mondo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA