Internet delle cose cambierà industria

Il pioniere dei circuiti integrati Vincentelli a NIDays 2016

L'Internet delle cose si prepara a cambiare volto dell'industria, anche nel settore manifatturiero: la digitalizzazione non riguarderà più soltanto gli aspetti economici e organizzativi delle imprese, ma l'intera produzione, che diventerà più efficiente e sicura grazie a macchinari e sensori sempre connessi. Ne è convinto Alberto Sangiovanni Vincentelli, pioniere della ricerca sui circuiti integrati e docente all'Università della California a Berkley: giovedì 18 febbraio sarà tra i protagonisti di NIDays 2016 #tuttoconnesso, il forum tecnologico sulla progettazione grafica di sistemi organizzato a Milano da National Instruments.

''Oggi non esiste impresa che non usi in modo massiccio la rete, ma la vera rivoluzione sarà nella digitalizzazione capillare anche del manufacturing'', afferma Vincentelli. Nelle industrie del futuro vedremo ''dispositivi e macchine che si parlano, si organizzano e ottengono risultati sicuri ed economicamente validi''.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA