Coronavirus: LG rinuncia al Mwc catalano

'Evitiamo di esporre i dipendenti'. Zte cancella la conferenza

Il coronavirus arriva a colpire il Mobile World Congress (Mwc), la più grande fiera della telefonia mobile in programma dal 24 febbraio a Barcellona. La coreana LG ha fatto sapere che non parteciperà alla kermesse per "evitare di esporre centinaia di dipendenti a viaggi internazionali", in quella che rappresenta la prima defezione alla manifestazione catalana. La cinese Zte sarà presente nei padiglioni della kermesse, ma rinuncerà a tenere la sua conferenza stampa.

"Con in mente la sicurezza dei suoi dipendenti, partner e clienti, LG ha deciso di ritirarsi dal partecipare al MWC 2020", ha scritto l'azienda in una nota, spiegando che annuncerà i suoi nuovi prodotti "in eventi separati nel prossimo futuro". Zte ha fatto sapere di aver cancellato la conferenza in programma il 25 febbraio, ma ha specificato che si tratta solo di uno degli eventi che l'azienda ha in programma a Barcellona.

Ha inoltre assicurato che i manager che prenderanno parte ai meeting di alto livello "saranno in isolamento in Europa per almeno due settimane prima del Mwc".

Nel frattempo la Gsma, l'organizzazione mondiale che raggruppa 800 operatori mobili e che organizza il Mwc, parla di "impatti minimi" del coronavirus sulla fiera, e annuncia una serie di misure volte a rassicurare i partecipanti. Tra queste l'incremento di supporto medico e di programmi di pulizia e disinfezione di tutte le aree della fiera, dai bagni ai touchscreen. Ci saranno anche campagne di informazione con le precauzioni igieniche da usare, tra cui la policy del no alle strette di mano. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie