Pionieri dell'innovazione alla Maker Faire di Roma

Con il saluto di Luca Parmitano dallo spazio

Il design che incontra l'elettronica, l'industria che diventa 4.0, la robotica che incontra l'Africa: saranno storie di innovazione quelle raccontate da speaker di rilievo internazionale a 'Groundbreakers - Re:making the future', la conferenza che giovedì pomeriggio aprirà la settima edizione di 'Maker Faire Rome - The European Edition', l'evento europeo dedicato all'innovazione tecnologica e alla creatività, alla Fiera di Roma dal 18 al 20 ottobre.

Sarà il video saluto del comandante della Stazione spaziale internazionale Luca Parmitano a dare il via alla conferenza che giovedì riunirà all'ex Caserma Guido Reni veri e propri 'pionieri' dell'innovazione. Tra loro anche Brenda Mboya, una delle 25 donne più importanti al mondo nel campo della robotica, Antonio Bicchi, pluripremiato esperto di macchine intelligenti, Luciano Floridi, professore di filosofia ed etica dell'informazione all'Università di Oxford, e Alejandro Miguel San Martìn della Nasa.

Durante la conferenza verrà anche annunciato il vincitore di 'Make Christmas Lights Acea', contest promosso da Acea Spa, gold partner di Maker Faire Rome che, in vista delle prossime festività natalizie, ha chiesto ai partecipanti di elaborare un progetto di illuminazione artistica di alto livello per la città di Roma, raccogliendo ben 21 proposte da tutto il mondo.

Presenti alla Opening Conference anche i vincitori del contest 'Make to Care', promosso da Sanofi Genzyme per promuovere soluzioni innovative per le persone affette da disabilità.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA