Intelligenza Artificiale riconosce i baci nei film

E' la prova per poterla usare nella videosorveglianza

L'intelligenza artificiale ha imparato a riconoscere i baci nei film, a partire da quelli inquadrati in rapidissime sequenze, di circa 10-20 secondi. Non è una curiosità, ma la prova di principio per poter utilizzare il sistema in tante applicazioni, dalla videosorveglianza, in modo da analizzare velocemente i filmati, alle auto senza pilota, per potenziare le loro videocamere al fine di riconoscere meglio l'ambiente circostante.

Il risultato, pubblicato su sito Arxiv e reso noto dalla rivista del Massachusetts Institute of Tecnology (Mit), Technology Review, si deve ad Amir Ziai, che al momento della ricerca era studente all'università americana di Stanford e ora lavora presso Netflix.

Per addestrare un algoritmo di apprendimento automatico, Ziai ha selezionato 100 film nei quali sono presenti scene di baci della lunghezza compresa tra 10 e 20 secondi. Ha quindi estratto immagini e audio per ogni secondo di ogni scena e li ha utilizzati per addestrare il sistema.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA