Alibaba, arriva il riconoscimento facciale per le spedizioni

Filiale cinese, semplifica operazioni e aumenta privacy

L'azienda cinese Cainiao Network, filiale del colosso Alibaba attiva nel settore delle consegne, ha annunciato l'applicazione della tecnologia di riconoscimento facciale ai servizi di spedizione. In Cina, al momento dell'invio, ciascun mittente è obbligato a identificarsi fornendo i propri documenti d'identità.

Secondo quanto annunciato ieri dall'azienda cinese, il nuovo servizio permetterà agli utenti di essere identificati tramite una scansione del viso, della durata di uno o due secondi. In questo modo ai mittenti non sarà più richiesto di fornire i propri dati personali. Per usufruire di questo servizio, gli utenti dovranno prima caricare sulle varie app di Alibaba, come Taobao e Alipay, le informazioni relative ai destinatari e alla destinazione della spedizione.

L'azienda è convinta che questa tecnologia, suggerita e approvata dalle autorità postali e di sicurezza locali, fornirà una migliore protezione della privacy dei mittenti. Secondo Cainiao Network inoltre, questo servizio permetterà di semplificare l'intero procedimento di spedizione. La società ha inaugurato un servizio di prova in oltre 300 stazioni logistiche situate in otto diverse località della Cina, comprese le città di Hangzhou, Shenzhen, Chengdu, Fuzhou, Xiamen e Jinan ma la tecnologia dovrebbe essere diffusa in tutto il Paese.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA