Nell'iPhone Day, Xiaomi lancia Mi 8 Pro

Simile all'X della Mela, ha lettore di impronte nel display

 Xiaomi prova a offuscare il lancio dell'iPhone in patria. Nel giorno in cui i nuovi melafonini debuttano in oltre 30 mercati, Cina compresa, la "Apple d'oriente" porta infatti sugli scaffali il Mi 8 Pro. I consumatori cinesi oggi potranno quindi scegliere tra iPhone Xs, iPhone Xs Max e il nuovo dispositivo di Xiaomi, che ricorda un iPhone X ma con qualche differenza: un lettore di impronte integrato nel display e un prezzo decisamente più abbordabile rispetto al rivale statunitense.

Il Mi 8 Pro monta un display Oled da 6,2 pollici, processore Snapdragon 845 di Qualcomm, due fotocamere posteriori da 12 megapixel e una frontale da 20 megapixel, Ram da 6 o 8 GB e 128 GB di memoria interna. La caratteristica più notevole è il lettore di impronte digitali sotto lo schermo, cui si affianca un sistema di riconoscimento facciale per l'autenticazione del proprietario. Può ricordare l'iPhone X esteticamente, ma non nel listino: 3.200 e 3.600 per le due configurazioni, poco meno di 400 e 450 euro.

Del dispositivo c'è anche una versione più economica: il Mi 8 Lite, con schermo Lcd da 6,26 pollici, processore Snapdragon 660, doppia fotocamera posteriore da 12 e 5 megapixel più una frontale da 24, lettore di impronte classico e posizionato sul retro. Il prezzo parte da 1.400 yuan, circa 175 euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA