Assistente Google diventa poliglotta

Intelligenza artificiale potenzia schermi e speaker

ROMA - L'assistente di Google diventa poliglotta. All'Ifa di Berlino l'azienda di Mountain View ha presentato la novità, spalmabile su più dispositivi compresi quelli per la casa 'smart': si possono fare e ottenere risposte in più lingue. Attualmente, l'Assistente può comprendere qualsiasi coppia di lingue in inglese, tedesco, francese, spagnolo, italiano e giapponese. "ci espanderemo a più lingue nei prossimi mesi", spiega Big G.
    L'intelligenza artificiale è alla base della strategia della società. Arriva anche Google Home Max: offre audio ad alta fedeltà e bilanciato ed è disponibile in Germania, Regno Unito e Francia. E dopo aver introdotto il primo Smart Display il mese scorso con Lenovo, Google ora espande la proposta con il lancio di Link View di JBL nelle prossime settimane, dedicato alla cucina. Si può usare la voce per scorrere lo schermo e seguire una ricetta, controllare la casa intelligente, guardare la TV in diretta su YouTube TV e fare videochiamate con Google Duo. Gli Smart Display sono inoltre integrati con Google Calendar, Google Maps, Google Foto e YouTube.
    L'Assistente Google è così importante che Google dedica un tasto apposito, su più telefoni e cuffie Android. Alcuni dei più recenti dispositivi tra cui LG G7 One, SHARP Simple Smartphone 4 e Vivo NEX S, ora dispongono di pulsanti dedicati per accedere facilmente all'Assistente. Inoltre, il nuovo Xperia XZ3 di Sony e Blackberry Key 2 LE sfruttano anche le scorciatoie per attivare l'Assistente.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA