Android supporterà apparecchi acustici

Protesi come auricolari, collegate allo smartphone via Bluetooth

 Dopo l'iPhone, anche gli smartphone Android saranno compatibili con le protesi acustiche. Google ha infatti annunciato di essere al lavoro con un'azienda del settore, la danese GN Hearing, per sviluppare uno standard in grado di collegare i telefonini con gli apparecchi acustici dotati di Bluetooth.

    Chiamato Asha (Audio Streaming for Hearing Aids), consentirà di collegare le protesi allo smartphone allo stesso modo di un normale paio di auricolari Bluetooth. In pratica le protesi acustiche potranno essere usate per fare una telefonata, o per ascoltare musica direttamente dal cellulare, senza bisogno di altri apparecchi.

    Con la novità Google si allinea ad Apple, i cui iPhone sono già compatibili con diversi modelli di protesi acustiche. La Mela, inoltre, un paio di mesi fa ha preannunciato che i suoi auricolari senza fili, gli AirPods, in un futuro prossimo potranno essere usati come una sorta di apparecchi acustici. Gli auricolari saranno infatti in grado di sfruttare una funzione, chiamata "Live Listen", che porta alle orecchie i suoni catturati dal microfono dell'iPhone. "Live Listen", compatibile con alcuni tipi di protesi acustica, è stata lanciata da Apple nel 2014 per aiutare chi ha problemi d'udito a sentire meglio in ambienti rumorosi, come ad esempio un ristorante affollato.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA