Motorola alla riscossa, primo smartphone per il 5G

Debutta in Usa, connessione super-veloce

Motorola alla riscossa. A 45 anni dallo storico lancio del primo cellulare - il DynaTac, grande quanto una scatola di scarpe - e dopo essere passata di mano da Google a Lenovo, mette a punto il primo smartphone compatibile con le reti 5G, quelle superveloci che connetteranno anche gli oggetti. E' Moto Z3, variante potenziata del Moto Z3 Play già uscito anche in Italia, e disponibile per il momento solo in esclusiva con l'operatore statunitense Verizon. Rispetto all'edizione già in commercio del telefono, Moto Z3 ha un processore Snapdragon 835, una doppia fotocamera da 12 Mpixel ma a dare veramente una marcia in più al telefono sarà il modem Snapdragon X50 inserito all'interno di un apposito modulo esterno Moto Mod, che una volta agganciato magneticamente al retro del telefono lo spedirà online a grande velocità.

"L'accesso alle reti 5G rafforzerà la connettività mobile e migliorerà in modo radicale l'utilizzo dello smartphone con una velocità fino a 10 volte superiore alla tecnologia wireless attuale, una latenza inferiore e una larghezza di banda superiore - spiega una nota - Preparatevi a un live streaming in 4K e a video chat senza interruzioni, a giochi senza scatti, a esperienze di realtà virtuale e a una velocità di download mai vista prima. Il 5G renderà più fluido ed agevole l'utilizzo degli smartphone e consentirà alle aziende di garantire ai propri dipendenti più efficienza e produttività in movimento. Il 5G consentirà di vivere esperienze nuove, mai provate prima".
    
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA