Robot 'consiglieri' per cambiare vita

Successo per Nao, in alcuni casi preferito anche all'uomo

ROMA - Dopo il robot che fa i colloqui di lavoro a Ikea e quello badante per gli anziani, arriva il 'robot consigliere'. Uno dei primi robot sociali, Nao, è diventato infatti consulente motivazionale nell'università di Plymouth, raccogliendo elogi dai volontari che lo hanno apprezzato per essere utile, piacevole e non critico verso di loro, arrivando in un caso a preferirlo addirittura al consulente umano.

L'esperimento è descritto sul Journal of medical internet research. La prova in cui il robot si è cimentato è il colloquio motivazionale, cioè una tecnica di intervista del counseling che si fa per aiutare la persona a cambiare comportamento, parlando del bisogno e delle ragioni per cui lo si vuole fare. I risultati con Nao sono stati più che positivi: ha incoraggiato i partecipanti, che volevano fare più attività fisica, a dire a voce alta i propri obiettivi e dubbi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA