Apple brevetta la tastiera virtuale

In futuro potrebbe equipaggiare MacBook e iPad

ROMA - Apple ipotizza di mandare in pensione le vecchie tastiere. In un brevetto depositato negli Stati Uniti, la casa di Cupertino mostra infatti un dispositivo pieghevole con due schermi, uno dei quali è volto a ospitare una tastiera virtuale.

Nel brevetto si parla di due schermi dalle caratteristiche diverse, un Lcd e un Oled, e si ipotizzano due varianti. Nella prima il display che funge da tastiera è attaccato in modo permanente allo schermo principale, come un MacBook o un qualsiasi altro portatile tradizionale. Nella seconda il diplay-tastiera è staccabile, come in un tablet 2-in-1.

Il brevetto, che potrebbe non tradursi mai in un prodotto portato sugli scaffali, estende a tutta la tastiera la Touch Bar, la barra virtuale con i tasti funzione introdotta da Apple nel 2016 sui MacBook Pro. Tra i vantaggi della tastiera virtuale ci sarebbe la possibilità di personalizzazione, scegliendo non solo le lettere presenti in base alla lingua ma anche, ad esempio, la loro grandezza e disposizione, o le dimensioni del trackpad, o ancora la compatibilità con l'uso di un pennino. E' ipotizzabile anche che la tastiera si modifichi in base all'applicazione in uso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA