A Barcellona una soluzione per cellulari bagnati

Si chiama Waterrevive blu, brevettata da due 24enni

ROMA - Riparare in 7 minuti i cellulari che si bagnano, senza perdere le informazioni contenute. E' l'idea di due imprenditori di 24 anni, presentata in questi giorni al Mobile World Congress di Barcellona, si chiama Waterrevive.

Tutto è nato per caso, quando si è bagnato il cellulare di Martin, uno dei fondatori della società, che ha messo il dispositivo in un pacco di riso. Con il socio Benito ha poi brevettato una soluzione che si ispira a questo metodo casalingo.

"Waterrevive blu - si legge sul sito - è una composizione chimica che rimuove la corrosione ed elimina l'umidità dall'interno di qualsiasi telefono danneggiato dall'acqua". Il liquido è contenuto in una bustina sigillata, in cui si immerge il telefono bagnato.

"Abbiamo iniziato le vendite online in Italia attraverso il nostro sito web waterrevive.co", spiegano i due ragazzi, "vogliamo che quest’estate tutti possano andare in piscina o in spiaggia senza paura".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA