A Barcellona la prima auto guidata da uno smartphone

Progetto di Huawei, si chiama RoadReader e sfrutta intelligenza artificiale del Mate 10 Pro

ROMA - Si chiama RoadReader ed è un progetto di Huawei che per la prima volta permette ad uno smartphone dotato di Intelligenza Artificiale di guidare un'auto, in questo caso una Porsche Panamera.

Il progetto sfrutta le funzionalità già presenti sul Mate 10 Pro che riconosce automaticamente i soggetti che vengono inquadrati. Queste potenzialità vengono trasferite dal dispositivo all'automobile che diventa così capace di distinguere tra 1.000 diversi tipi di oggetti, una palla da una bicicletta, un gatto da un cane e percorrere la direzione più appropriata.

"Volevamo capire se in un breve lasso di tempo avremmo potuto insegnare al nostro dispositivo non solo a guidare una macchina, ma anche ad usare l'intelligenza artificiale per riconoscere determinati ostacoli e quindi evitarli", spiega Andrew Garrihy, Chief Marketing Officer, Huawei Western Europe. Huawei presenterà il progetto RoadReader durante il Mobile World Congress di Barcellona il 26 e 27 febbraio prossimi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA