Sicurezza nuova priorità industria auto

A Ces e Detroit priorità sicurezza e eliminazione stress guida

ROMA - Ridurre i rischi sulle strade sembra la priorità dell'anno per l'industria dell'auto e la sicurezza il tema d'attualità al Ces, appena conclusosi a Las Vegas, e al Detroit Auto Show che apre oggi. A partire dallo smartphone, indicato come causa principale della distrazione al volante e, quindi, dell'aumento degli incidenti. Ora il dispositivo potrebbe presto 'sparire' a bordo delle automobili: il suo funzionamento come interfaccia con i social sarà inibito e sostituito dall'infotainment del veicolo, che diventerà automaticamente telefono e terminale dati del guidatore nel momento in cui sale a bordo.

"L'high tech permette oggi soluzioni inimmaginabili - ha detto ad ANSA Stefan Hartung, membro del board di Bosch, il colosso della tecnologia e dei servizi - e portare quindi anche a questa rivoluzione nell'uso dello smartphone in auto. Le uniche discriminanti sono le norme e le scelte industriali dei costruttori, oltre che l'accettazione da parte dei consumatori". Un importante contributo alla sicurezza può intanto venire dagli assistenti vocali che affiancano il guidatore ed eliminano le distrazioni legate all'uso di comandi manuali o touch.

E' quanto emerso dall'edizione 2018 del Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas dove si sono viste automobili sempre più intelligenti, capaci non solo di 'dialogare' con l'uomo e di ricevere informazioni dalle sue onde cerebrali. Vetture in grado di eseguire autonomamente manovre d'ogni tipo, anche in situazioni di emergenza, e inserite in piattaforme predittive in cui il monitoraggio del traffico e dell'ambiente permette di scegliere itinerari e programmi di viaggio come nessun umano è in grado di fare.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA