Doppi e con proiettore, così i nuovi smartphone al Ces

A Las Vegas un assaggio dei dispositivi sugli scaffali nel 2018

ROMA - pensati per i cinefili, con il proiettore o il supporto a Netflix, oppure medicali, con termometro e misuratore di pressione, o ancora orientati al multitasking grazie a due schermi indipendenti: al Ces, la fiera dell'elettronica di consumo che ha appena chiuso i battenti a Las Vegas, si è avuto un assaggio degli smartphone più particolari che vedremo sugli scaffali nel corso del 2018.

Se i telefoni top di gamma inizieranno a spuntare il mese prossimo, con il Mobile World Congress di Barcellona, la kermesse del Nevada ha messo in mostra dispositivi di fascia media e bassa, insieme a proposte curiose e ad alcune tecnologie che potrebbero prendere piede nel corso dell'anno. Un trend del 2018 sarà sicuramente il lettore di impronte digitali integrato sotto il display: una tecnologia attesa sugli iPhone di Apple e i Galaxy di Samsung, ma la cinese Vivo ha battuto tutti sul tempo. Non si vedrà quest'anno, invece, lo smartphone pieghevole: Samsung ha annunciato che se ne riparlerà nel 2019.

Nell'attesa, Zte ha esposto il suo Axon M svelato in autunno, non pieghevole ma richiudibile come un libro: due schermi distinti con cui, ad esempio, chattare e guardare un film simultaneamente. Agli appassionati di cinema e telefilm è dedicato il Razer Phone, che da fine mese avrà il supporto di Netflix in HDR e Dolby Digital Plus 5. Per gli amanti di foto e video c'è Moviphone, che riprende una vecchia idea di Samsung e integra sul telefono un proiettore HD. Il proiettore esiste anche come accessorio del Moto Z, lo smartphone modulare di Motorola, che al Ces ha portato il nuovo Vital Modo Mod: misura battito, temperatura, pressione e saturazione.

Accanto ai cellulari dalla vocazione marcata, c'è l'esercito di quelli classici. Schermi sottili e doppia fotocamera sono state le caratteristiche degli smartphone top del 2017 e lo saranno ancora nel 2018, passando anche sui cellulari più economici. Qualcosa si è già visto a Las Vegas con diverse aziende, da Alcatel e Asus a Sony e Samsung. Quest'ultima sarà protagonista al Mobile World Congress con il Galaxy S9, che secondo indiscrezioni dovrebbe puntare molto sulla qualità video e audio. Alla fiera di Barcellona, in programma dal 26 febbraio, è attesa anche Huawei con il successore del P10. Stando ad alcune voci provenenti dalla Cina, si chiamerà P20 e avrà tre fotocamere posteriori sviluppate con la tedesca Leica. Per i nuovi iPhone, invece, occorrerà aspettare: negli ultimi cinque anni Apple li ha presentati nel mese di settembre.


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA