Guida farmaci e dispositivi stampati 3D

Fda ha rivisto più di 100 strumenti e approvato primo medicinale

(ANSA) - ROMA, 6 DIC - Ormai non sono più semplici sperimentazioni. La medicina e i dispositivi stampati in 3D stanno diventando una realtà sempre più diffusa. Ecco perché la Food and drug administration (Fda), l'agenzia Usa che regola i farmaci, ha deciso di pubblicare la prima guida tecnica in assoluto per le aziende che sviluppano prodotti con la stampa tridimensionale. Come spiega il commissario dell'Fda, Scott Gottlieb, tessuti umani, farmaci e apparecchi medici stampati in 3D sono "una realtà promettente", di cui hanno già tratto beneficio diversi pazienti. L'Fda ha rivisto più di 100 apparecchi, attualmente sul mercato, prodotti con le stampanti 3D, come protesi del ginocchio o impianti usati per la ricostruzione del viso. L'Fda ha approvato anche il primo farmaco stampato in 3D, contro le crisi epilettiche, che si dissolve in bocca più velocemente. Ma, assicura Gottlieb, con questa tecnica si potranno produrre le nuove cellule della pelle per i pazienti ustionati, e gli organi per i trapianti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA