Da case a fabbriche, intelligenza artificiale sarà tornado

Così Stefano Venturi, Ceo italiano di Hewlett Packard Enterprise

CAGLIARI - La nuova rivoluzione digitale sarà un tornado. Rispetto a quello che è successo fino ad ora tra internet e social, cambierà tutto. Compreso l'ingresso a casa, per tutti e a costi accessibili, dell'intelligenza artificiale. È il messaggio di Stefano Venturi, che questi meccanismi li conosce bene ed è già in grado di vedere più in là: è presidente dell'American Chamber of Commerce in Italia e Ceo del colosso Hewlett Packard Enterprise Italia.

"La quarta rivoluzione industriale sarà un'onda che ci stupirà - Venturi spiega all'ANSA a margine del quinto salone dell'Innovazione in Sardegna -. C'è l'internet of things insieme agli open data, poi l'intelligenza artificiale con i software che imparano da se stessi e invadono le nostre vite. La quarta forza è il cloud, una potenza elaborativa non è più risorsa 'scarsa'". Le conseguenze? "Un'economia delle idee - risponde l'esperto - che per chi ha intraprendenza può cambiare tutto. La novità può arrivare da chiunque. E produrrà una accelerazione dell'innovazione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA