Yahoo, gli Usa accusano due spie russe e due hacker

Violazione di materiale legato a sicurezza, diplomatici e militari

WASHINGTON - Il dipartimento della Giustizia Usa ha annunciato le accuse contro due 007 dei servizi russi (Fsb) e due hacker ingaggiati da Mosca per il furto di 500 milioni di account personali ai danni di Yahoo!.

Gli hackeraggi hanno riguardato materiale legato alla sicurezza e a personale diplomatico e militare: lo ha detto la vice ministra della giustizia Usa Mary McCord in una conferenza stampa.

Due delle quattro persone accusate sono Karim Baratov, nato in Kazakhstan ma con cittadinanza del Canada, dove e' stato arrestato, e Alexsey Belan, che e' nella lista dei cyber criminali piu' ricercati ed e' gia' stato accusato due volte in precedenza per intrusioni in tre grandi societa' hi-tech in Nevada e California nel 2012 e nel 2013. Era in prigione in Grecia ma poi e' riuscito a tornare in Russia, dove e' protetto dalle autorita', secondo gli Usa.

Le due spie russe accusate dagli Usa sono Dmitri Dokuchaev e Igor Sushchin, che lavorano per il dipartimento cyber-investigativo dell'Fsb, i servizi russi. Dokuchaev, il cui soprannome come hacker è 'Forb", e' stato arrestato a Mosca in dicembre, secondo i media russi, con l'accusa di tradimento per aver passato informazioni alla Cia. Poi avrebbe deciso di lavorare con l'Fsb per evitare un'inchiesta legata ad una frode con carte di credito.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA