Droni per rilevare amianto nelle scuole

Accordo fra Struttura missione P.Chigi e Ministero Ambiente

Saranno utilizzati anche i droni per verificare la presenza di amianto nelle scuole. Un programma per la mappatura del materiale, per un'efficace progettazione e realizzazione di interventi di bonifica, è previsto da un protocollo d'intesa firmato oggi dalla Struttura di missione per la riqualificazione dell'edilizia scolastica della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero dell'Ambiente.

"L'assoluta novità contenuta nel documento è il ricorso alle più moderne tecnologie di telerilevamento, con l'utilizzo di droni dotati di telecamere ad alta risoluzione, e il consolidamento di un progetto pilota che dia per la prima volta una dimensione omogenea del fenomeno a livello nazionale" spiega la nota. I fondi del Governo comprendono anche le attività di rimozione dell'amianto: 400 milioni sono stati stanziati a giugno 2014 - in continuità con i 150 milioni del "dl del Fare".

Anche i 905 milioni previsti dall'operazione #MutuiBei possono finanziare interventi di questo tipo, ricorda la nota affermando che i primi 1.215 cantieri sono stati già avviati.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA