Arriva Atlas, l'umanoide che non teme i bulli

Il robot di Alphabet (Google), sa incassare gli spintoni

Le gambe sono un po' corte per abbassare il baricentro e favorire l'equilibrio, ma per il resto è molto simile a un uomo, da cui tuttavia si differenzia per la capacità di incassare atti di bullismo con pazienza sconfinata: è Atlas, un robot antropomorfo creato dalla Boston Dynamics di proprietà di Alphabet, la holding di Google.

I ricercatori stanno lavorando per perfezionare l'umanoide, migliorandone le abilità e le azioni che può svolgere, ora immortalate in un nuovo video diffuso online. Nel filmato si vede Atlas - robot di un metro e ottanta per 80 kg - aprire una porta, camminare su un terreno accidentato nel bosco, spostare scatole da 10 libbre (4,5 kg). Quel che colpisce è però la reazione serafica agli atti di bullismo. Uno dei suoi 'papà' lo mette alla prova togliendogli ripetutamente dalle mani la scatola che deve prendere e, soprattutto, colpendolo con una mazza da hockey in pieno petto. Il robot, incassata la spinta, fa qualche passo indietro ma riesce a restare in piedi. Proprio come farebbe un uomo ben piazzato.

Anche se la macchina, fortunatamente sprovvista di emozioni, alla fine non si scaglia contro il suo vessatore. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA