Apple Car, stop assunzioni

Indiscrezioni, Jony Ive contrariato dall'andamento del progetto

Sembra essere in un momento di stallo il progetto Apple Car, l'auto elettrica della Mela che dovrebbe arrivare sulle strade nel 2020 ma di cui la casa di Cupertino non ha mai confermato l'esistenza. Dopo l'addio di Steve Zadesky, l'ingegnere responsabile del progetto dal nome in codice "Titan", le indiscrezioni raccolte da AppleInsider parlano di un Jony Ive, braccio destro del Ceo Tim Cook, molto contrariato dall'andamento.

Ive, chief design officer, avrebbe espresso il proprio disappunto in seguito ad un esame dei progressi fatti, esame compiuto dopo le vacanze natalizie e che avrebbe portato la compagnia a congelare le assunzioni nel team dedicato al veicolo.

Il gruppo che lavora sulla Apple Car dovrebbe essere composto da oltre mille persone, tra cui diversi ingegneri sottratti al rivale Tesla. Gli ostacoli sul percorso sembrano però non mancare, soprattutto vista l'ambizione degli obiettivi di Apple, che punterebbe a concludere il progetto dal punto di vista tecnico nel 2019.

Nel settembre scorso, sempre secondo indiscrezioni, le difficoltà di costruzione avevano spinto Apple a prendere in considerazione una partnership con una casa automobilistica.

Colloqui potrebbero essere intercorsi con Bmw, che però sarebbe sembrata non interessata alla collaborazione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA