Mwc Barcellona, da Samsung doppia sfida a Apple: 2 Galaxy e pagamenti in mobilità

Presenta Galaxy S6 e SEdge, al via Mobile Congress a Barcellona

"Next is now", e sul palco di Barcellona alla vigilia del Mobile World Congress Samsung alza il tiro per una sfida sempre più agguerrita ad Apple, alla quale non lesina 'stoccatine' dirette. L'azienda sudcoreana alza il sipario su due smartphone di fascia alta, Galaxy S6 ed S6 Edge, eleganti nel design - metallo e non più plastica - e potenti nel 'motore', ma soprattutto integrati con un nuovo sistema di pagamenti 'mobile' e con il 'visore' per la realtà virtuale. Reduce da un 2014 non proprio brillante, Samsung scommette sui nuovi 'gioielli' per un rilancio deciso, 'inseguendo' la rivale di casa a Cupertino.

 

Difficile non leggere in chiave anti-Apple una delle principali novità annunciate: Samsung Pay. Il sistema per i pagamenti 'mobile' arriverà in estate, a partire da Usa e Corea. Funziona sia con tecnologia NFC (la stessa di Apple Pay) sia con un nuovo sistema che sfrutta un segnale magnetico che va a simulare la "strisciata" della carta di credito, quindi compatibile con i Pos esistenti. Non a caso Samsung stringe alleanza con i circuiti Visa e Mastercard. Le specifiche tecniche dei Galaxy S6 e S6 Edge - in Italia dal 10 aprile - sono all'altezza delle aspettative. I materiali si fanno più raffinati. Il corpo è realizzato in Gorilla Glass 4, vetro ultraresistente, per spessori rispettivamente di 6,8 e 7 millimetri. Entrambi hanno processore mobile da 64 bit, display Quad HD Super Amoled da 5.1 pollici, sistema operativo Android 5.0 (Lollipop), la fotocamera vanta funzioni avanzate (frontale da 5MP e posteriore da 16MP). La ricarica si fa senza fili e soprattutto è quasi "immediata", compatibile perfino con nuovi mobili appena lanciati dal colosso dell'arredamento low cost Ikea. La novità arriva poi con l'integrazione col visore per la realtà virtuale Gear VR, per l'occasione mostrato in una versione rinnovata.

Samsung non teme la concorrenza, anzi: il ceo Jk Shin tira in ballo il 'bendgate' dell'iPhone 6 e assicura: il nostro smartphone "non si piegherà". E poi a tutto schermo le immagini a confronto di foto e video ottenuti con iPhone6 Plus e Galaxy S6 in condizioni di scarsa luminosità. Sul Galaxy S6 Edge si concentra lo sforzo creativo maggiore: lo schermo curvo è accattivante, si illumina quando riceve notifiche anche se rivolto verso il basso. La domenica di anteprime per la stampa che dà il via al Mobile World Congress (2-5 marzo) non è stata monopolizzata dagli annunci di Samsung. HTC ha svelato il nuovo smartphone di punta, One M9, e ha riservato alla platea due sorprese: il braccialetto per il fitness Grip e soprattutto il visore per la realtà virtuale HTC Vive. Acer ha rinnovato la linea smartphone con quattro dispositivi, anche low cost (i Liquid Jade Z, Z520, Z220 e M220, il primo con Windows Phone) e lanciato il braccialetto smart Liquid Leap+. Huawei ha tirato fuori il suo primo smartwatch, basato su Android Wear. La cinese Zte ha presentato lo smartphone che si può 'sbloccare' con un batter d'occhi, mentre LG ha una nuova linea di telefoni 'smart' ma dai prezzi contenuti. I riflettori non sono già spenti: domani sarà un'altra giornata campale con la conferenza di Microsoft - che secondo indiscrezioni si appresta a lanciare due nuovi Windows Phone, magari sotto il brand Lumia -, l'intervento di Sundar Pichai, il 'capo' di Android di Google, e il keynote del numero uno di Facebook, Mark Zuckerberg. "Stay tuned".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA