Atp Anversa: Wawrinka ferma corsa Sinner, ma la favola continua

Azzurro da lunedì a un passo da top 100. Complimenti da svizzero

Si ferma in semifinale la cavalcata di Jannik Sinner all"European Open", torneo Atp 250 di Anversa. Dopo aver eliminato il polacco Kamil Majchrzak, numero 91 Atp, proveniente dalle qualificazioni, il francese Gael Monfils, numero 13 della classifica mondiale e primo favorito del seeding, e lo statunitense Frances Tiafoe, numero 53 Atp, il 18enne altoatesino, numero 119 del ranking e in gara con una wild card, nella sua prima semifinale in carriera nel circuito maggiore ha trovato semaforo rosso di fronte allo svizzero Stan Wawrinka, numero 18 Atp e quarto favorito del tabellone, anch'egli in gara con una wild card. 6-3 6-2 il punteggio, con cui in un'ora e cinque minuti, il 34enne di Losanna ha staccato il pass per la sua 30esima finale in carriera confermando l'esito dell'unico precedente, disputato al primo turno degli ultimi Us Open. E come ad agosto, anche in Belgio Sinner incassa i complimenti dello svizzero: dopo un caloroso saluto al momento di stringergli la mano, proprio Wawrinka ha voluto tributare un lungo applauso a Sinner che usciva dal campo, prima di commentare al microfono la sua vittoria. "Ho giocato la miglior partita della settimana e sono contento di averlo fatto contro un avversario molto giovane ma già molto pericoloso. Ci siamo allenati insieme alcune volte anche a Montecarlo e sono sicuro che Jannik ha davanti a sé un futuro davvero radioso", le parole di Wawrinka. Rimane comunque una splendida settimana per il Next Gen altoatesino che in questo fantastico 2019 prima dell'exploit in Belgio aveva raggiunto due volte gli ottavi in un torneo Atp: ad aprile a Budapest, partendo dalle qualificazioni (al suo primo torneo nel circuito maggiore), e a luglio ad Umago. Sinner, che ha ricevuto una wild card per le Next Gen Atp Finals di Milano a novembre, in questa stagione ha vinto anche il suo primo match in un Masters 1000, agli Internazionali BNL d'Italia di Roma. Per lui anche due titoli challenger: Bergamo e Lexington. Risultati che lo hanno visto protagonista di una rapida ascesa, migliorando di continuo il proprio best ranking. E lunedì arriverà a un passo dai primi 100 giocatori del mondo (numero 101), lui che ad inizio anno era quasi al 600esimo posto Atp.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA