Australian Open: Djokovic e Nishikori ai quarti

Rimonta show del giapponese che batte Carreno Busta in oltre 5 ore. Zverev ko, Raonic vola agli ottavi. N.1 Halep fuori, Serena Williams ai quarti

Novak Djokovic raggiunge i quarti degli Australian Open di tennis. Il serbo, n.1 del mondo, ha superato in quattro set il russo Daniil Medvedev, n.19 Atp, col punteggio di 6-4, 6-7, 6-2, 6-3, in 3h19'. Nei quarti il serbo affronterà il giapponese Kei Nishikori. Rimonta show e quarti di finale per il giapponese, n.9 del mondo e 8 del seeding: sotto di due set contro lo spagnolo Pablo Carreno Busta, n.23 del seeding, è riuscito a rimontare e vincere col punteggio di 6-7 4-6 7-6 6-4 7-6 (10-8) dopo 5 ore e 11' di gioco. Niente da fare, le due settimane di impegno - quelle che caratterizzano gli Slam - risultano ancora indigeste ad Alexander Zverev. Il 21enne tedesco, numero 4 del ranking mondiale e del seeding, è uscito di scena agli ottavi di finale degli Australian Open, sconfitto in tre set da un ritrovato Milos Raonic: 61 61 76(5). l'eloquente punteggio, in poco meno di due ore di gioco sulla Rod Laver Arena, in favore del canadese (15 ace messi a segno contro i 6 dell'avversario), numero 17 del ranking mondiale e 16esima testa di serie, che si è affidato a Goran Ivanisevic per tornare in alto, fra i top ten. I quarti raggiunti lo scorso anno al Roland Garros rimangono dunque il miglior risultato in un Major per il leader della Next Gen (Tsitsipas permettendo, verrebbe voglia di dire ora…) che invece ha conquistato le Atp Finals di Londra nel novembre scorso oltre a tre Masters 1000. Insomma, il lavoro non manca a Ivan Lendl, che siede nel box del ragazzone di Amburgo.

N.1 Halep fuori, Serena Williams ai quarti - La numero uno del mondo saluta Melbourne ma non è una sorpresa. A eliminare Simona Halep, finalista 12 mesi fa, nella super-sfida degli ottavi è infatti stata la sette volte regina degli Australian Open Serena Williams. Profetico l'ingresso in campo delle due protagoniste: quando lo speaker ha chiamato la numero uno del mondo d'istinto stava uscendo Serena che dopo un istante ha lasciato strada a Simona. Nella terza frazione decisivo il sesto game dove Serena è stata brava a resistere ad una Halep scatenata che non è riuscita a sfruttare tre palle-break per salire 4-2. Scampato il pericolo la Williams a tolto la battuta alla 27enne di Costanza nel gioco successivo e poi ha archiviato il match per 61 46 64 in un'ora e 47 minuti di partita. Dopo lo scossone al tabellone femminile di domenica, con l'uscita di scena della Kerber, ed il pass conquistato da Collins, Kvitova, Barty e Pavlyuchenkova, oggi si sono qualificate ai quarti di tutte le favorite della parte alta del tabellone: Naomi Osaka, per la prima volta tra le migliori otto a Melbourne, Elina Svitolina e Karolina Pliskova. Seconda rimonta consecutiva per la regina di New York anche se stavolta la Osaka, numero 4 del ranking e del seeding, dopo aver perso il primo set e salvato una palla-break nel terzo gioco della seconda frazione con la lettone Anastasija Sevastova, numero 12 Wta e 13esima testa di serie, è sempre stata avanti nel punteggio ed ha chiuso per 46 63 64, in poco più di un'ora e tre quarti di gioco, replicando l'esito della sfida disputata poco più di un paio di settimane fa nei quarti del Premier di Brisbane. Per il secondo anno di fila la Svitolina è tra le migliori otto agli Australian Open. Ma anche l'ucraina, numero 7 Wta e sesta testa di serie, ci sono voluti tre set per riuscire ad avere ragione, per la prima volta in tre sfide, della statunitense Madison Keys, numero 17 del ranking e del seeding, semifinalista a Melbourne nel 2015 e di nuovo nei quarti lo scorso anno: 62 16 61, in un'ora e 36 minuti di partita, lo score in favore della 24enne di Odessa. Tutto sommato Camila Giorgi può essere molto orgogliosa di aver costretto la Pliskova al terzo set al terzo turno. Perché invece negli ottavi Garbine Muguruza, numero 18 del ranking e del seeding, dopo l'illusoria fiammata di un break al terzo gioco ha finito per perdere 11 dei successivi 13 game con la ceca, numero 8 Wta e settima testa di serie, che ha chiuso per 63 61, in un'ora esatta di partita, la sfida tra due ex regine del tennis mondiale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA