Cecchinato si racconta, ho sconfitto anche la nebbia

Tennista palermitano ha sbalordito tutti conquistato la semifinale del Ronald Garros

''Alternavo il tennis al calcio, ero un attaccante niente male e sognavo di diventare un calciatore professionista. Tifo Milan e il mio idolo era Kaka. Poi mio cugino Francesco Palpacelli, mi ha convinto a provare il tennis e l'avventura a Caldaro con Massimo Sartori e Andreas Seppi. Certo ero abituato al mare e al sole di Palermo e mi svegliavo la mattina con la nebbia... Però ne è valsa la pena, quei sacrifici sono stati ripagati''. Marco Cecchinato si racconta il giorno dopo aver centrato la semifinale del Roland Garros.

Francia in visibilio per Marco Cecchinato in semifinale, dopo aver battuto ieri in un epico quarto di finale Novak Djokovic. "Sbalorditivo" è il titolo a tutta pagina de L'Equipe, con il tennista palermitano disteso ed esultante sulla terra battuta del Roland Garros, dove ha eguagliato il record di Corrado Barazzutti di 40 anni fa. "Vincitore di Djokovic dopo un match folle - scrive L'Equipe - l'italiano, numero 72 del mondo, conoscerà l'emozione di una prima semifinale di Grande Slam. La purezza del suo gioco lo merita". Piena pagina anche per Le Parisien: "Cecchinato, è pazzesco". "L'italiano - scrive il quotidiano della capitale - continua a vivere un sogno ad occhi aperti".

"Cecchinato? Una di quelle imprese che fanno bene non solo al tennis italiano, ma allo sport in assoluto. Un successo meritato per impegno e sacrificio". E' il commento di Giovanni Malagò sull'impresa di Marco Cecchinato, che ieri ha conquistato le semifinali di Roland Garros battendo Novak Djokovic. "A livello di tennis maschile - ha aggiunto il presidente del Coni a margine di un evento al Foro Italico - ci sono segnali incoraggianti, dalla generazione Fognini, all'età di mezzo di Cecchinato ed i giovani con Berrettini su tutti. Ci sono progressi molto importanti".

Il giorno dopo l'impresa Marco Cecchinato 'incassa' i complimenti di Novak Djokovic anche via social. Il tennista serbo, infatti, ha postato sul suo profilo twitter la foto dell'abbraccio con il siciliano al termine del match di ieri complimentandosi: ''Congratulazioni a Marco per la sua prova di forza - scrive il serbo - Grazie Parigi, grazie Roland Garros''.

"Nessuno ci credeva prima. Adesso tutti parlano di impresa. Ma l'essenza dello sport è proprio questa: sapere che nulla è impossibile". Arrivano anche da Gianluigi Buffon, ex della Juve e della nazionale, i complimenti a Marco Cecchinato, il tennista azzurro approdato alla semifinale del Roland Garros 40 anni dopo l'ultimo italiano, Barazzutti. "Continua così Marco - scrive il portiere sul suo profilo facebook - Continua a scrivere la tua storia e porta l'Italia dello sport ad alzare la testa".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA