Tennis: Atp e Red Bull si scusano

Dopo accuse di sessismo per la cerimonia del Next Gen Atp Finals

(ANSA) - MILANO, 6 NOV - Arrivano le "profonde scuse" da parte degli organizzatori del sorteggio del torneo di tennis Next Gen Atp Finals, che ha sollevato accuse di sessismo per la cerimonia di ieri in un locale del centro di Milano, in cui ciascun atleta ha scelto una modella ed è stato inserito nel gruppo A o B in base alla lettera svelata dalla ragazza su una parte del proprio corpo. "L'Atp e la Red Bull si scusano per l'offesa provocata - si legge in un comunicato congiunto fra l'associazione che governa il circuito professionistico del tennis maschile e lo sponsor dell'evento -. L'intenzione era quella di integrare il ricco patrimonio di Milano in quanto una delle capitali mondiali della moda. Tuttavia, la realizzazione dell'evento è stata di cattivo gusto e inaccettabile. Ci scusiamo profondamente di questo e assicuriamo che non si ripeterà nulla di simile in futuro".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA