Nadal contro referendum Catalogna

Tennista invita all'unità, 'ci rende tutti migliori'

"Mi sento molto vicino ai catalani, ma mi sento anche molto spagnolo. Non immagino una Spagna senza la Catalogna. Non mi piacerebbe capirla o vederla". Rafa Nadal, da poco tornato numero 1 del tennis mondiale e vincitore degli Us Open, in un'intervista a El Mundo si è schierato nettamente contro il referendum per l'indipendenza della Catalogna: "Penso che tutti dovremmo poterci capire. Credo che si debba fare un sforzo per arrivare ad un'intesa perché siamo, senza alcun dubbio, più forti insieme che separati: la Spagna è migliore con la Catalogna, come la Catalogna è migliore con la Spagna". Il referendum del primo ottobre "non dovrebbe tenersi - ha aggiunto il tennista, originario di Maiorca - perché, dal mio punto di vista, ognuno deve rispettare le leggi e ce ne sono alcune che non si possono cambiare solo perché non le condividiamo. Non posso passare un semaforo col rosso perché penso che non dovrebbe stare lì. E' quello che pretendono di fare in Catalogna".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA