Us Open, la finale è Stephens-Keys

Negli ultimi match tutti americani, battute Venus e Vandeweghe

Finale inedita e inattesa quella del torneo femminile degli Us Open. A Flushing Meadows, in una sfida tutta a stelle e strisce, come non capitava da 15 anni, si affronteranno la 24enne Sloane Stephens e la 22enne Madison Keys, entrambe alla prima finale in un Major. La sorpresa è l'assenza di Venus Williams, senza paragoni la più titolata del pacchetto delle semifinaliste. Pochi giorni dopo essere diventata zia con la nascita della figlia di Serena, la ex n.1 al mondo, 37 anni compiuti, sognava di tornare vincere un torneo dello slam dopo Wimbledon 2009 e a ben 16 stagioni dall'ultimo trionfo agli Us Open.

Sulla sua strada ha però incontrato la Stephens, una tenace ragazza della Florida che dopo aver stupito agli esordi era finita ai margini del circuito per problemi fisici prima di cominciare in questa stagione una lunga ma continua risalita che l'ha portata ora ad un passo da paradiso. Tre set combattuti, e col punteggio di 6-1, 0-6, 7-5 la Stephens ha avuto la meglio su una Williams che nel momento decisivo della terza partita ha perso e si è arresa cedendo dieci degli ultimi 11 punti.

Non alza però bandiera bianca, la Williams, che è decisa a continuare a giocare: "La stagione è stata buona con molte più vittorie che sconfitte - il suo bilancio -, con tanti grandi match e molte cose che ho imparato da entrambe. Il mio obiettivo è quello di mettermi sempre nella condizione di poter vincere ed è esattamente ciò che ho fatto quest'anno". Felice quanto spiaciuta per l'avversaria, che ha sempre considerato un esempio, Stephens si prepara ora ad affrontare una finale insperata e difficile anche emotivamente: "Ci conosciamo da tanti anni e probabilmente Madison è una delle migliori amiche che ho nel circuito", ha detto la 24enne di Plantation.

La sua avversaria ha faticato molto meno per raggiungere la finale, battendo Coco Vandeweghe, numero 20 del tabellone, con un netto 6-1, 6-2, in poco più di un'ora. "È uno di quei momenti che sogni fin da bambina" - ha detto la Keys - Contro Sloane sarà un match difficile, abbiamo un gioco molto simile". Dopo due edizioni vinte da 'straniere', Flavia pennetta nel 2015 e Angelique Kerber lo scorso anno, il titolo tornerà in mano statunitensi ma non in casa Williams, dove finiva ininterrottamente dal millennio scorso se a imporsi era una tennista a stelle strisce.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA