Tennis: Australian Open 2015. Avanti Seppi e Errani. Ok Nadal e Murray

La sorpresa della prima giornata del primo torneo Slam della stagione è l'uscita di scena di Ivanovic

Avanti Seppi e Errani, subito fuori KnappAndreas Seppi e Sara Errani hanno superato il primo turno degli Australian Open, battendo rispettivamente l'uzbeko Denis Istomin e la statunitense Grace Min, mente non ce l'ha fatta, come prevedibile, Karin Knapp, contro la numero 3 del mondo, la romena Simona Halep. Il 30enne altoatesino, numero 46 del tennis mondiale, si è imposto su Istomin, numero 50, per 5-7 6-3 2-6 6-1 6-4, in due ore e 51'. Delle nove sfide tra i due (6-3 per l'azzurro il bilancio), cinque si sono concluse al quinto set. "Giuro che non lo facciamo apposta, semplicemente giochiamo praticamente a specchio, siamo molto simili e quindi vengono fuori sempre incontri molto equilibrati", ha spiegato Seppi. Suo prossimo avversario Jeremy Chardy, numero 31 del ranking, che ha superato il croato Borna Coric per 3-6 6-4 7-5 6-4. A Melbourne il francese sconfisse Andreas negli ottavi di finale del 2013, suo miglior risultato in dieci partecipazioni agli Open.

"Ricordo di aver giocato un buon primo set, poi lui ha vinto gli altri tre servendo molto bene. Il suo back di rovescio mi dà fastidio, ma da allora non ci siamo più sfidati. Sarà un'occasione per prendermi una rivincita", ha commentato. Senza problemi l'esordio, nel minimo dei set, della 27enne Errani, numero 14 mondiale, che ha lasciato alla Min, più giovane di sette anni e numero 105, appena un game (6-1 6-0 il punteggio). E' la prima vittoria nel 2015 della romagnola (dopo le sconfitte contro la Hantuchova e Auckland e la Muguruza a Sydney), che nel secondo turno affronterà la vincente tra la spagnola Silvia Soler Espinosa e la tedesca Annika Beck. Per la Knapp, invece, alla quale il sorteggio non poteva andare peggio, la 'missione impossibile' si è rivelata davvero tale. La 27enne altoatesina, numero 50 del ranking, ha ceduto in due set, 6-3 6-2, in un'ora e 27', alla 23enne di Costanza. "Ero partita bene ma non ho servito granché bene e quindi ho dovuto lottare su ogni punto facendo il suo gioco", ha detto Karin. "La Halep è una delle giocatrici fisicamente più forti del circuito ed è solida, molto solida", ha aggiunto.

 

Ok Nadal e Murray, subito fuori Ivanovic - Esordio positivo per Rafa Nadal e Andy Murray agli Australian Open, mentre la sorpresa della prima giornata del primo torneo Slam della stagione è l'uscita di scena di Ana Ivanovic, numero 5 del tennis mondiale. Rientrato alle competizioni a inizio gennaio dopo oltre due mesi di assenza per malattia, il 28enne fuoriclasse spagnolo, sulle cui condizioni di forma erano stati sollevati dubbi, si si è imposto in scioltezza, per 6-3 6-2 6-2, sul russo Mikhail Youzhny, numero 49. Nel secondo turno il numero 3 del ranking affronterà lo statunitense Tim Smyczek (7-6/2 7-5 6-4 all' australiano Luke Saville). Bene anche lo scozzese Murray, numero 6, che ha battuto per , 6-3 6-4 7-6 (3) l'indiano Yuki Bhambri, e se la vedrà con l' australiano Marinko Matosevic (6-4 6-7/5 4-6 7-5 6-3 al russo Alexander Kudryavtsev). Avanti anche il ceco Tomas Berdych, n. 7 (6-3 7-6/1 6-3 al colombiano Alejandro Falla) e il bulgaro Grigor Dimitrov, n. 11 (6-2 6-3 6-2 al tedesco Dusrtin Brown). Subito fuori invece la Ivanovic, tra le favorite del torneo, battuta per 1-6 6-3 6-2 dalla numero 142 mondiale, la ceca Lucie Hradecka. Apparsa deconcentrata e molto al di sotto dei suoi standard, la 27enne belgradese era reduce dalla sconfitta subita n finale a Brisbane ad opera della russa Maria Sharapova (che debutta oggi agli Open contro la croata Petra Martic). Eliminata nel primo turno anche la tedesca Angelique Kerber, numero 9, superata per 6-4 0-6 6-1 dalla romena Irina-Camelia Begu, n. 42.

L'influenza di Djokovic e il forfait di Del Potro hanno movimentato la vigilia degli Open d'Australia, che nella prima giornata vedranno già scendere in campo, tra i big, Federer, Nadal, Murray, Sharapova, Ivanovic e Bouchard; oltre a cinque italiani - Seppi, Bolelli, Knapp, Errani e Vinci - dei dieci in lizza nel primo torneo Slam della stagione. La notizia del malessere del numero 1 del tennis mondiale è piombata come un fulmine a ciel sereno al Melbourne Park, che sui suoi campi in cemento ospiterà per due settimane la prestigiosa kermesse: influenza gastrointestinale, secondo le prime informazioni, che aveva costretto Djokovic a saltare l' allenamento dell'altro ieri. Poi, lo stesso fuoriclasse serbo ha gettato acqua sul fuoco: "Ho avuto un paio di brutte giornate ma ora è tutto passato. Un po' di raffreddore e influenza, lo stomaco... ma ora è passato", ha spiegato, assicurando che martedì sarà in campo regolarmente, contro lo sloveno Aljaz Bedene. Ha già ricominciato ad allenarsi - sotto gli occhi dell'ex campione tedesco Boris Becker, suo attuale coach - ed ha scambiato battute in conferenza stampa, riprendendo quella che ha definito la "piccola tradizione" di distribuire cioccolatini ai giornalisti. "Io sono a dieta stretta, questi sono solo per voi, potete prenderne due, se volete. Non è corruzione!", ha scherzato il 27enne Nole, quattro volte vincitore a Melbourne.

Per nulla scherzoso, invece, è apparso Juan Martin Del Potro nell'annunciare il suo ritiro, causato dal perdurare del problema al polso che l'ha fermato per quasi tutto il 2014, facendolo precipitare al numero 276 del ranking. "Non mi sentivo pronto per giocare un torneo così duro. Sarebbe stato il mio primo Slam dopo un anno e i match di cinque set sono molto impegnativi", ha spiegato il 26enne argentino.

Con Djokovic, tra i favoriti, e senza Del Potro, si alza dunque il sipario sugli Australian Open 2015, che vedranno incrociare le racchette i 128 migliori e le 128 migliori del tennis mondiale. E che quest'anno avranno, oltre alla Rod Laver e alla Hisense Arena, un terzo impianto - il campo intitolato a Margaret Court - dotato di copertura: un avveniristico tetto retrattile che si apre e si chiude in meno di cinque minuti. Per proteggere, in caso di necessità, giocatori e spettatori dal caldo e dai temporali dell'estate australe.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA