Giochi '26, 'rischi ambiente in Svezia'

A preoccupare sono tre venues vicino ad aree protette

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - Alcune aree individuate dalla candidatura di Stoccolma-Are come sedi di gara possono comportare un rischio per l'ambiente. Lo evidenzia la commissione di valutazione del Cio nel rapporto sulla candidatura svedese ai Giochi invernali del 2026. In particolare a preoccupare il Cio sono tre 'venues' ad Are, Falun e Sigulda per la loro vicinanza "ad aree naturali protette" e che "richiedono un'attenzione particolare per evitare un impatto ambientale". Altre criticità sono state evidenziate per quanto riguarda Hamra, che dovrebbe ospitare le gare di biathlon e sci di fondo: "Lo sviluppo della sede di Hamra all'esterno di una vecchia cava - si legge ancora - potrebbe incontrare rischi legati alla contaminazione della terra e alla protezione della qualità dell'acqua". Perplessità anche sui prezzi dei biglietti che, secondo il Cio, "appaiono elevati": questo richiederebbe "un forte programma di comunicazione".
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA