Sci azzurro in festa, Fill e Goggia ancora sul podio

Due secondi posti, per l'altoatesino a Garmisch e per la bergamasca a Cortina

Ancora un podio per l'Italia dello sci: nella discesa 2 di Garmisch-Partenkirchen l'azzurro Peter Fill in 1.53.99 è arrivato 2/o dopo che nella discesa 1 di ieri, recupero della gara non disputata a Wengen, era arrivato 3/o. Per l'altoatesino di 34 anni è il 17/o podio in carriera, per l'Italia il 25/o stagionale, il secondo nel giro di un paio d'ore dopo quello di Sofia Goggia a Cortina.

La gara è stata vinta dall'austriaco Hannes Reichelt - 36 anni, 12 successi, un titolo mondiale ed una moglie altoatesina- in 1.53.83 . Terzo posto per lo svizzero Beate Feuz in 1.54.35. Proprio Feuz ha fatto uscire dal podio l'altro azzurro Dominik Paris che si è così classificao 4/o in 1.54.59. Con questo secondo posto Peter Fill - detentore in carica del trofeo ed unico italiano ad esserci riuscito - è anche passato in testa alla classifica di disciplina con 279 punti contro i 247 del norvegese Kjetil Jansrud, oggi 5/o, mentre terzo e' Paris con 218. La gara è stata molto difficile e spettacolare ma meno pericolosa di quella di ieri quando si infortunarono diversi atleti con stagione finta per l'americano Steve Nyman ed il francese Valentin Giraud-Moine. Domani a Garmisch-Partenkirchen è in programma uno slalom gigante.

Goggia 2/a in discesa Cortina, vince Gut - Ottavo podio stagionale per Sofia Goggia, arrivata 2/a in 1'37"13 nella discesa di Coppa del mondo femminile sui 2.660 metri della pista Olympia delle Tofane di Cortina d'Ampezzo. L'azzurra ha mancato per soli 5 centesimi di secondo - un distacco di 157 cm - la sua prima vittoria. Per l'Italia è il 23/o podio stagionale. Il successo è andato invece alla svizzera Lara Gut in 1'37"08, terza la slovena Ilka Stuhec in 1'37"55. Nuova caduta senza danni per la statunitense Lindsey Vonn.

In una gara spettacolare per la bella pista, ma soprattutto per il panorama dolomitico mozzafiato, la Gut ha ottenuto il suo 23/o successo in carriera. In classifica generale, la ticinese detentrice della Coppa del mondo si avvicina pericolosamente alla leader statunitense Mikaela Shiffrin: Gut ha infatti 1.023 punti contro i 1.053 di Shiffrin e, con il superG di domani, potrebbe superarla. Gli Stati Uniti non hanno potuto esultare nemmeno per la Vonn, caduta come in prova e nello stesso punto della curva Delta, anche oggi fortunatamente senza danni. Il tutto sotto gli occhi del suo nuovo compagno che l'attendeva al traguardo fra il pubblico. Per l'Italia, invece, oltre alla Goggia ci sono Verena Stuffer 6/a in 1'37"86 e Johanna Schnarf 7/a in 1'38"00; poco più indietro Federica Brignone in 1'38"36, Elena Fanchini in 1'38"50 ed Elena Curtoni in 1'38"68.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA