Super Zaytsev trascina l'Italvolley, 3-0 al Belgio

Seconda vittoria di fila ai Mondiali, sabato c'è l'Argentina

E due. L'Italia batte il Belgio 3-0 (25-20, 25-17, 25-16), riscattando anche la sconfitta dello scorso anno all'Europeo, e davanti a oltre 7mila spettatori al Mandela Forum di Firenze conquista la seconda vittoria consecutiva al Mondiale di pallavolo maschile. Troppo forte la squadra del ct azzurro Blengini per i belgi allenati dall'italiano Andrea Anastasi. La supremazia dell'Italia si è fatta vedere sin dall'inizio. Mai un calo di concentrazione, tutta la squadra sempre in partita e quando c'è stato bisogno dell'accelerazione per prendere il largo l'ha sempre fatto senza problemi. Nazionale italiana trascinata da qual grande giocatore che è Ivan Zaytsev. Quando ha preso per mano la squadra e ha iniziato a colpi di forza i suoi bolidi non ce ne stato per nessuno. Basti pensare che per Zaytsev ha chiuso il primo set con 8 punti e l'85% degli attacchi andati sa segno, si è ripetuto nel secondo set con 8 punti e l'86% di attacchi.

Italia che parte subito bene nel primo set portandosi 4-2, poi il recupero dei belgi, fino al sorpasso per 8-6 Blengini chiama il timeout. Al rientro gli azzurri recuperano il doppio svantaggio, grazie ai punti di Lanza e Juantorena, poi le due squadre vanno punto a punto, fino al 17-14 per l'Italia brava a portare a segno diversi giocatori, come Zaytsev, Mazzone e i soliti Lanza e Juantorena. Un primo set dove la nazionale di Blengini ha cercato di giocatore molto sulle linee, rischiando qualcosa in più del solito. Ancora una accelerazione azzurra con una diagonale di Zaytsev e una schiacciata di Juantorena, che portano l'Italia sul 20-15. Adesso gli azzurri diventano inarrestabili, arriva il 21esimo punto con Mazzone che costringe Anastasi a chiamare l'ulteriore timeout per il Belgio. Da quel momento Zaytsev a colpi di grandi conclusioni (8 punti nel primo set) trascina l'Italia, poi arriva il diagonale di Lanza che chiude il primo set per gli azzurri 25-20 in 33 minuti di gioco. Belgio che, soprattutto, con Rosseaux e Van Den Dries prova a rimanere in gioco ma senza riuscirci.

Il secondo set inizia nel migliore dei modi per il Belgio che si porta avanti per 5-3 ma da quel momento l'Italia, sempre con Zaytsev e Juantorena inizia la rimonta, portando gli azzurri sull'8-6 prima che Anastasi chiami un nuovo timeout per la sua squadra. Fantastico Giannelli quando di seconda porta l'Italia sul 10-8 infiammando il Mandela Forum. E il momento della nuova accelerazione dei padroni di casa che con Filippo Lanza trovano il 12-9 a termine di una lunga azione con ottimi recuperi di Zaytsev, Juantorena e Lanza. Poi ci pensa Anzani a murare Van Den Dries, la schiacciata di Zaytsev e ancora un muro di Lanza su Rousseaux per il 16-10 Italia. Al rientro dall'ennesimo timeout Zaytsev mette dentro tre punti consecutivi (due dalla battuta), vere e proprie palle imprendibili per i giocatori belgi, che portano l'Italia sul 19-11. Da quel momento si torna a una gara punto a punto fino alla battuta finale di Juntorena che con un ace dava all'Italia anche il secondo set 25-17. Il terzo set inizia tutto a tinte azzurre, dove gli uomini di Blengini si portano sull'8-4 prima del timeout tecnico. Al rientro il monologo azzurro continua senza problemi, chiudendo il terzo set con una schiacciata di Anzani per 25-16. E sabato si torna in campo al Mandela Forum di Firenze per la terza giornata della Pool A, questa volta l'Italia affronterà una vecchia conoscenza come l'Argentina di Julio Velasco.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA