Papa: "Anche nel nuoto gioco di squadra"

Pontefice accoglie delegazione Trofeo Settecolli: "Sport unisce"

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - "Vorrei insistere sul fare gioco di squadra perché, anche se il nuoto è uno sport individuale, praticarlo in una società sportiva e addirittura a livello nazionale diventa un'esperienza di squadra: conta la collaborazione e l'aiuto reciproco". Queste le parole che Papa Francesco ha rivolto alla delegazione di nuoto del trofeo Settecolli di Roma, in udienza privata in Vaticano. "E poi, ci sono le staffette - ha proseguito Francesco - la pallanuoto, dove c'è il classico gioco di squadra. E il nuoto sincronizzato, che è l'esaltazione del fare squadra, è tutta armonia, l'eccellenza si raggiunge quando gli atleti si muovono in modo tale da formare un unico movimento. Sembra quasi impossibile, ma anche lì il segreto è oltre la bravura individuale l'aiuto reciproco". "In queste giornate di gare sportive, al trofeo Settecolli, oltre ai risultati tecnici offrite anche una testimonianza di disciplina, sano agonismo e gioco di squadra".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA