Nuoto: Paltrinieri, a Rio per vincere

Al Città di Milano battuto Detti, vicino al record europeo

Al Trofeo Città di Milano l'alfiere azzurro Gregorio Paltrinieri batte l'amico Gabriele Detti sui 1.500 sl con il tempo di 14'40"61, nuovo primato della manifestazione, e mantiene un'imbattibilità che dura da due anni in vasca lunga. "È un tempo davvero sorprendente - spiega il campione del mondo - ad appena un secondo dal mio primato europeo. Non me l'aspettavo, avevo sensazioni brutte per via dei tanti allenamenti; invece, io e Gabriele siamo andati molto forti".
    Chiari gli obiettivi per il futuro. "Mi aspetto di battere presto il record europeo - l'augurio di Paltrinieri - Nei 1.500 dettiamo legge nel mondo e siamo i più forti, ma non dobbiamo commettere l'errore di caricarci di aspettative: alle Olimpiadi l'aspetto mentale sarà fondamentale. Voglio vincere una medaglia, magari del colore più bello: mi piacerebbe battere tutti gli avversari senza defezioni e senza scuse. Non ho paura di Sun Yang. Il caso doping di Yulia Efimova? Se un atleta viene trovato positivo due volte, serve la radiazione a vita".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA