MotoGp: Marquez 'vince' test a Valencia, è il più veloce

Campione del mondo non fa sconti. Quarto Lorenzo, settimo Rossi, quindicesimo Dovizioso

Marc Marquerz ha chiuso con il miglior tempo combinato la due giorni di test della MotoGp, a Valencia. Se ieri davanti a tutti c'era la Yamaha di Maverick Vinales (1'30"189), oggi il campione del mondo ha dominato sia al mattino che al pomeriggio: 1'30"288 e 1'30"033. Prima di pranzo ha preceduto la Ducati di Jorge Lorenzo (+0"246) e la Yamaha del francese Johann Zarco (+0"346). Decima la Yamaha di Vinales (+0"937), mentre Valentino Rossi ha chiuso con il 12/o tempo, davanti alla Ducati di Andrea Dovizioso. Dopo la sosta Marquez ha accumulato un vantaggio di quasi quattro decimi sul compagno di team Daniel Pedrosa e su Zarco. Lorenzo, quarto, è rimasto staccato di mezzo secondo. Poi Vinales, a sei decimi. Rossi ha chiuso a quasi sette decimi, preceduto dalla Honda di Cal Crutchlow. Quindicesimo Dovizioso. "Oggi abbiamo raccolto molte informazioni che torneranno utili per la prossima volta che saremo in pista, in Malesia a fine gennaio - ha detto Marquez, che ha provato sia il motore 2018 che l'ultima versione - Sulla moto per il prossimo anno sono sorti dei problemi, ma è normale quando si porta in pista un mezzo nuovo". "Abbiamo utilizzato questi due giorni per provare vari particolari e soluzioni utili per la definizione della moto 2018 - ha spiegato Dovizioso - Siamo riusciti a concludere tutto il programma che era stato deciso insieme ai nostri ingegneri ed anche a testare le nuove forcelle Öhlins 2018. Adesso ci aspetta l'ultimo test dell'anno a Jerez la prossima settimana, dove lavoreremo per definire gli ultimi dettagli della nuova moto, prima della pausa invernale". Sulla Ducati non si sono viste grosse novità "però abbiamo raccolto delle informazioni molto utili per lo sviluppo della moto del prossimo anno - ha aggiunto Lorenzo - Oggi mi sono trovato particolarmente bene, ho migliorato il mio rendimento ed ho girato con dei buoni tempi. Dobbiamo però continuare a lavorare per trovare quei decimi che ancora ci mancano su alcune piste". "Sono contento, vedo che posso andare forte dopo un solo anno di esperienza. Abbiamo potenziale per poter crescere ancora - è il parere di un ottimo Zarco - I commenti negativi sul team ufficiale? Vinales ha vinto in Qatar, in Argentina e ha rischiato di vincere in Texas, quindi non possiamo dire che quella del 2017 era una moto sbagliata".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA