Gp di Aragon: vince Marquez, Rossi show ed è quinto

Sul podio anche Pedrosa e Lorenzo, Dovizioso settimo

Marc Marquez ha vinto il Gp di Aragon, 14/a gara del Motomondiale. Secondo posto per Dani Pedrosa, suo compagno nel team Repsol Honda, terza la Ducati di Jorge Lorenzo su Ducati. Quarto Maverick Vinales con la Yamaha. Prova stoica di Valentino Rossi che ha chiuso al quinto posto, nonostante la gamba fratturata. Settimo posto per Andrea Dovizioso con la seconda Ducati ufficiale.

Morbidelli vince in Moto2 davanti a Pasini

Mir penalizzato, ma non perde vittoria in Moto3

Quella di oggi è la vittoria numero 60 nel Motomondiale per Marquez. Dovizioso è stato preceduto anche dall'Aprilia di Espargaro, sesto. Il pilota forlivese, che prima della gara affiancava Marquez in testa alla classifica con 199 punti, ora è staccato dallo spagnolo di 16 punti. Quando mancano quattro appuntamenti al temine della stagione, Marquez è in testa con 224 punti, seguito da Dovizioso con 208. Terzo Vinales a 196, quarto Pedrosa che con 170 ora precede Rossi, arrivato a 168.

Lorenzo, vittoria è vicina

Rossi "Alla fine ero cotto ma felice"  - "E' stata una grande soddisfazione esserci ed aver fatto una gara al massimo". Il 5/o posto di Aragon lascia un Valentino Rossi sorridente, a soli 24 giorni dall'operazione. "23 giri sono difficili da fare pure se sei in forma - duce a Sky - Verso la fine ero abbastanza cotto. Sono contento perché dopo l'infortunio del 2010 ci avevo messo un po' di tempo a riprendere. Invece adesso, avendo saltato solo una gara, va meglio. Ora avrò due settimane per lavorare. Vorrei arrivare a Motegi se non al 100%, comunque competitivo".

Marquez "Oggi una vittoria importante" - Ad Aragon Marc Marquez ha vinto la quarta delle ultime sei gare della MotoGp. "Oggi è stato un successo importante per mettere un piccolo gap sugli inseguitori", a cominciare da Andrea Dovizioso, solo settimo ed ora staccato di 16 punti in classifica. "Dico piccolo perché mancano ancora quattro gare e tutto può succedere - ha spiegato il pilota della Honda a Sky Sport - ma meglio comunque stare avanti da soli che in compagnia". Marquez aveva deciso di montare entrambe le gomme dure "e sul posteriore è stata la scelta giusta - ha detto ancora - mentre davanti non so se la rifarei. Nelle curve a destro ho sofferto molto. Ad inizio gara il feeling era zero, sono stato tentato di rientrare al box per capire cosa era successo. Dopo aver passato Rossi e Lorenzo ho resettato. Mi sono detto 'sto lottando per il mondiale'. Poi le cose sono andate meglio".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA