F1: Leclerc: 'con Vettel tutto risolto dopo Sochi'

Ferrarista su arrivo tifone: 'forse sabato non si potrà guidare'

 "Per quanto riguarda le discussioni con Sebastian e il team dopo il Gp di Russia a Sochi, ci sono stati evidentemente dei fraintendimenti, anche da parte mia, ma ora è tutto risolto ed è tutto chiaro. È sembrato un grosso caso all'esterno, ma così non è stato, abbiamo risolto tutto". Lo ha detto in più di un'occasione il pilota della Ferrari Charles Leclerc, durante la conferenza Fia Suzuka, dove (tifone permettendo) è in programma il 17esimo weekend del Mondiale di F1.

"Non ero a Maranello la scorsa settimana quando c'era Sebastian, avevo altre cose da fare, ha aggiunto Leclerc, ma ho incontrato Mattia Binotto il giorno dopo e, come ho detto, ora è tutto più chiaro. Penso che fosse chiaro dall'inizio della stagione che dobbiamo obbedire ai team order, non era chiaro a tutti e due i piloti in Russia all'inizio della gara, abbiamo parlato tutti per fare in modo che questo non si ripeta in futuro. Entrambi vogliamo batterci tra di noi e avere la meglio sull'altro, ma la priorità va sempre alla squadra". Leclerc parla poi dell'arrivo del tifone a Suzuka: "Venerdì sarà importante in vista di domenica, anche perché forse sabato non si potrà guidare. Personalmente, sono in Formula 1 solo da un anno e mezzo ma abbiamo sempre girato in piena sicurezza, quindi sono tranquillo da quel punto di vista. Non prenderemo rischi". Infine c'e' ottimismo da parte del ferrarista sulla gara: "Non ci sono motivi per non essere competitivi anche in questo weekend - ha spiegato il monegasco. La macchina va bene, è così da quando siamo rientrati dalla sosta estiva. Nelle ultime due gare mi aspettavo di più, ma le cose vanno comunque bene".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA