F1: Leclerc, sogno la Ferrari da bambino

Italia speciale, a Monza ho più supporto che a Montecarlo

(ANSA) - MILANO, 29 AGO - Dopo i ferraristi Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, è stato Charles Leclerc il pilota più acclamato dal pubblico del F1 Milan Festival, e nelle sue orecchie è risuonato continuo l'invito dei tifosi 'Vieni in Ferrari!'. "Se ricevessi la chiamata, sarebbe la realizzazione del sogno che ho sin da bambino. E' il mio sogno arrivare un giorno in Ferrari, ma per ora non so nulla", ha sorriso il monegasco, prodotto della Ferrari Driver Academy e oggi alla guida di una delle due Sauber Alfa Romeo. "L'Alfa Romeo è vicina alla Ferrari, ma non so quanto questo mi aiuti", ha spiegato Leclerc, 21 anni a ottobre, che si prepara a vivere un Gp da emozioni forti. "Monza è speciale, ho sempre avuto un rapporto particolare con l'Italia, sin da piccolo. Qua - ha raccontato dopo l'esibizione in strada lungo la Darsena di Milano - ho avuto più supporto che a Montecarlo, che è il mio vero Gp di casa. E poi qua c'è il tifo per l'Alfa Romeo. Il Mondiale? Spero vinca Vettel".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA