Formula 1: novità e calendario 2017

Gomme, penalità motore e safety car pista bagnata tra modifiche

Ecco il calendario di Formula 1 edizione 2017 con il Gp di Monza confermato e in programma il 3 settembre. Tra le novità lo spostamento del Gran Premio d'Azerbaijan dal 18 al 25 giugno. La variazione è importantissima perché evita la concomitanza con la 24 Ore di Le Mans, prevista nel week end del 17 e 18 giugno. 

26 marzo Melbourne Gp Australia
9 aprile Shanghai Gp Cina
16 aprile Bahrain Gp Bahrain
30 aprile Sochi Gp Russia
14 maggio Barcellona Gp Spagna
28 maggio Monte Carlo Gp Monaco
11 giugno Montreal Gp Canada
25 giugno Baku Gp Azerbaijan
9 luglio Zeltweg Gp Austria
16 luglio Silverstone Gp Inghilterra
30 luglio Budapest Gp Ungheria
27 agosto Spa Gp Belgio
3 settembre Monza Gp Italia
17 settembre Singapore Gp Singapore
1 ottobre Sepang Gp Malesia
8 ottobre Suzuka Gp Giappone
22 ottobre Austin Gp USA
29 ottobre Mexico City Gp Messico
12 novembre San Paolo Gp Brasile
26 Novembre Abu Dhabi Gp Emirati Arabi Uniti

Alcune novità del 2017:

La Fia ha annunciato alcune modifiche al regolamento per il 2017 relative alla scelta delle gomme, l'inizio gara con safety-car e il cumulo di penalita' nella stessa gara per effetto della sostituzione dei componenti della
power-unit.

GOMME - Sulla scelta delle gomme per le prime 5 gare della stagione non saranno le scuderie a scegliere il numero di gomme tra le tre mescole disponibili, ma lo farà' la stessa Pirelli.

PENALITA' MOTORE - Non sarà' più possibile vedere una scuderia "aggirare" la norma delle penalità' per la sostituzione del motore sommandole tutte nello stesso weekend di gara: durante ogni Gp se un pilota presenta più' di un elemento della Power Unit soggetto a penalità', solo l'ultimo elemento montato potrà essere usato nelle gare successive senza incorrere in altre penalita'

CASCHI - i piloti devono presentare i loro caschi con la stessa livrea a ogni gara per consentire un facile riconoscimento, ma in occasione di un Gp speciale come ad esempio la corsa di casa sarà consentito di predisporre un casco speciale.

SAFETY CAR AL VIA CON PISTA BAGNATA - Le partenze dietro alla Safety car per condizioni meteo proibitive non ci saranno più: si percorreranno alcuni giri dietro alla vettura di sicurezza e quando le condizioni lo consentiranno le vetture si schiereranno in griglia per la tradizionale partenza da fermo. La procedura vedrà il ritorno della safety-car nella corsia dei box e le vetture prendere posizione sulla griglia per la partenza.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA