Gimondi: in fila per un saluto, 'tifiamo sempre per te'

Lutto cittadino in tre Comuni bergamaschi

E' tornato a casa Felice Gimondi: intorno all'una della notte scorsa il feretro con la salma dell'ex campione morto a Giardini di Naxos è arrivato a Paladina, alle porte di Bergamo. La camera ardente è stata aperta dalle 7 ed è stato subito un susseguirsi di visite da parte di amici, fans e semplici cittadini che hanno voluto rendere onore a un campione che ha reso grande con le sue vittorie anche la terra bergamasca.

Tre paesi hanno proclamato il lutto cittadino con bandiere a mezz'asta: Sedrina, Almè e Paladina. Si tratta, nell'ordine, del Comune dove Gimondi era nato e aveva trascorso l'infanzia e dei due dove aveva poi abitato. I funerali verranno celebrati alle 11 dal parroco di Paladina, don Vittorio Rossi, e da monsignor Mansueto Callioni, parroco di Almè e guida spirituale della famiglia Gimondi. La piazza antistante alla chiesa sarà chiusa dalle 8: sono attese circa duemila persone.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA