Giro: a Osimo la famiglia di Scarponi

Corsa rosa ha celebrato Michele passando dalla 'sua' Filottrano

(ANSA) - OSIMO (ANCONA), 16 MAG - Giacomo e Tommaso, i figli dello sfortunato Michele Scarponi, giocano con il cellulare sul traguardo di Osimo, a una decina di chilometri da Filottrano e dal luogo dove il loro papà venne investito, perdendo la vita, quel maledetto 22 aprile 2017. Scarponi stava preparando il Giro d'Italia, era pronto a prendere il posto dell'infortunato Fabio Aru, in qualità di capitano dell'Astana. Non salì mai più sulla bici, non rivide mai più i gemellini di 5 anni, che aveva avuto dalla moglie Anna Tommasi, né il fratello Marco. Oggi i familiari di Scarponi erano sul traguardo a Osimo, dove si è conclusa l'11/a tappa, vinta dalla maglia rosa Simon Yates.
    Anna, con i piccoli Giacomo e Tommaso, erano già stati ospiti del Giro d'Italia nelle tappe israeliane, a inizio mese. "Vedo la felicità negli occhi dei bambini, ma io continuo a cercare la maglia di Michele nel cuore del gruppo",le parole della vedova.
    Oggi la corsa ha celebrato il vincitore (a tavolino, per la squalifica di Contador) del Giro 2011

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA