Demoitiè: Bugno "chiarezza su tragedia"

Presidente corridori: su sicurezza attenzione sia altissima

L'Associazione internazionale ciclisti professionisti (Cpa) e tutti i corridori chiedono "che sia immediatamente fatta luce sulla dinamica dell'incidente" che ha causato la morte di Antoine Demoitiè alla Gand-Wevelgem, "sulle circostanze che lo hanno provocato nonchè sulle eventuali responsabilità delle parti coinvolte". Il presidente della Cpa, Gianni Bugno, nella stessa nota diffusa dall'associazione, sottolinea che "in questo momento di tristezza e dolore per la morte di Antoine non vogliamo fare polemiche ma è tanta la frustrazione che abbiamo dentro". "Abbiamo sempre sostenuto che la sicurezza dei corridori deve essere al primo posto nelle discussioni delle alte sfere del ciclismo e all'ultima riunione del Consiglio del ciclismo professionistico abbiamo chiesto che vengano comunicate in fretta le strategie elaborate per il miglioramento della sicurezza durante le corse".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA