Collegio garanzia: triplicati i ricorsi

Frattini, ma sentenze mai annullate. Malagò, il sistema funziona

(ANSA) - ROMA, 1 MAR - Sono stati 102 i ricorsi esaminati dal Collegio di garanzia del Coni nel 2015: un numero "quasi triplicato rispetto all'anno precedente; e nessuna impugnazione al Tar di un provvedimento del Collegio ne ha determinato la riforma o l'annullamento". Lo ha detto il presidente Franco Frattini all'inaugurazione dell'anno giudiziario sportivo.
    Ad impegnare particolarmente il Collegio, la "Cassazione" dello sport, sono state le vicende legate al calcio, dal filone delle scommesse "Dirty Soccer" alle questioni sulla Lega Pro.
    Per questo, da gennaio, le impugnazioni di decisioni e provvedimenti disciplinari emessi dalla Figc sono assegnati esclusivamente alla II Sezione del Collegio.
    Numeri "eccellenti", ha commentato il presidente del Coni Giovanni Malagò, pur precisando che "anche sotto il profilo della velocità dobbiamo migliorare". Mentre il procuratore generale Enrico Cataldi ha sottolineato l'urgenza di perseguire le scommesse illegali, il bullismo, la violenza sessuale e la pedofilia nel mondo dello sport.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA