D'Aversa, vittoria importante nonostante le assenze

Ranieri:oggi poco rabbiosi. La salvezza?E' ancora possibile

(ANSA) - GENOVA, 08 DIC - "Oggi non era semplice ma abbiamo fatto qualcosa di importante". Il tecnico del Parma D'Aversa si gode la vittoria esterna conquistata contro la Sampdoria che permette ai gialloblù di agganciare il Napoli in classifica.
    "Di fatto guardando la classifica della Sampdoria questo era uno scontro salvezza e siamo stati bravissimi a portare a casa il risultato su un campo dove fino ad ora c'erano riusciti solo la Lazio e l'Inter-ha spiegato-.E lo abbiamo fatto con tantissime assenze e con in campo giocatori come Barillà e Cornelius che non avrebbero nemmeno dovuto giocare per le loro condizioni". "Ci siamo compattati nelle difficoltà meritando la posizione che abbiamo - continua -, nel calcio contano i risultati e oggi ci siamo arrivati lottando. Per me il Parma è stato bellissimo e ha giocato per un'ora alla grande. La cosa che mi piace è che questo gruppo con qualunque risultato rimane sempre compatto e lavora senza problemi ogni giorno". La seconda sconfitta consecutiva in campionato frena una Sampdoria che con Ranieri sembrava sulla strada per rilanciarsi. "Questa sera abbiamo impiegato mezz'ora prima di iniziare a giocare - dice il tecnico romano- anche se onestamente al Parma abbiamo lasciato solo un angolo e qualche ripartenza. Purtroppo però ci siamo fatti sorprendere sul calcio d'angolo. Nell'ultimo quarto d'ora Ramirez ha trovato la posizione idonea e abbiamo cambiato marcia, poi nel secondo tempo abbiamo colpito la traversa e trovato il rigore creando anche molte palle gol. Purtroppo in un momento così devi essere più determinato e convinto. Nel pieno della lotta devi essere rabbioso nel non prendere gol e poi devi pensare a mettere a posto le cose. Oggi non siamo stati rabbiosi nella prima parte. Eravamo concentrati ma abbiamo regalato 30' al Parma". Nonostante la sconfitta Ranieri è convinto che la salvezza sia alla portata. "Ci mancherebbe-ha esclamato-questa squadra deve salvarsi con le unghie e con i denti" (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA