De Siervo soddisfatto, la Lega di A può eleggere presidente

"Commissario ad acta non inficerebbe operatività altri organi"

(ANSA) - MILANO, 21 NOV - L'ad della Lega Serie A, Luigi De Siervo, contattato dall'ANSA, esprime soddisfazione dopo il Consiglio federale per il "riconoscimento dell' autonomia della Lega nella determinazione del nuovo presidente e soprattutto perché è stata riconosciuta la piena legittimità dell'operato della Lega stessa". Durante la riunione è stato illustrato il dispositivo redatto dal procuratore federale Giuseppe Pecoraro al termine dell'indagine sull'elezione di Gaetano Miccichè e, a quanto si è saputo, è emerso che gli unici rilievi sono ascrivibili all'assemblea elettiva del 19 marzo 2018. Questo dovrebbe significare che la Lega potrà procedere autonomamente alla assemblea elettiva del 2 dicembre e, solo in caso di mancata nomina del presidente, si insedierebbe fino al 10 marzo un commissario ad acta (il professor Mario Cicala), per accompagnare la Lega all'elezione del successore di Miccichè. De Siervo ha sottolineato che "in ogni caso qualora il commissario ad acta si dovesse insediare, non inficerebbe in alcun modo la piena legittimità ad operare degli altri organi della Lega".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA